Trekking in Val Pellice
Alpe la Roussa, Colle e Cima Foutet

Trekking in Val Pellice - Alpeggio la Roussa e Col Fautet - Alpi Piemonte

Un percorso selvaggio nel vallone dei Carbonieri per raggiungere la bella conca dell’Alpe la Roussa ed un panoramico colle con vista sui monti della val Pellice e sul vicinissimo Monviso, con possibile anello su dorsali per il col Barant.

Comune
Bobbio Pellice

Parcheggio
Ponte Pralapia

Esposizione
Sud-Est

Stagione
estate, inizio autunno e tarda primavera (necessari ramponcini), in inverno solo per esperti con attrezzatura idonea.

Livello
da facile ad impegnativo

Quota partenza
1230 m.

Sviluppo salita
3 km

Quota massima
1695 Alpe la Roussa / 2125 m. Cima Foutet

Dislivello
a partire da +/- 460 m.

Durata salita
a partire da 1h30min


Trekking in Val Pellice - Alpeggio la Roussa e Col Fautet - Alpi Piemonte

DESCRIZIONE PERCORSO

Dal parcheggio alla borgata/ponte di Pralapia prendere il sentiero ben segnalato che con diversi tornanti ed attraversando foreste di larici e torrentelli raggiunge la bella conca dell’Alpe La Roussa (circa 1h30min).

Per raggiungere il Col Foutet dall’alpeggio (considerare +1h e +435 m. di dislivello) seguire brevemente la strada sterrata per tre tornanti fino ad attraversare un rio, dopodichè abbandonare la sterrata per proseguire a destra sulla bella mulattiera militare (inizialmente poco visibile) che porta al Col Foutet dove si trova la stazione di arrivo della vecchia teleferica militare. Dal colle in pochi minuti si raggiunge la cima sulla sinistra.

ANELLO PER IL COL BARANT
Per i più avventurosi (ed esperti) è possibile seguire delle tracce a sinistra del col Foutet in direzione di un ripido canalino tra le rocce che sbuca sulla dorsale erbosa e meno ripida e raggiunge il Segnale Barant, Punta Barant ed infine il colle con il rifugio (1h30 min dal Col Foutet).

Si scende percorrendo la strada che dal rifugio porta a valle (lato Carbonieri, Barbara), oppure prendendo le comode scorciatoie che consentono di perdere quota senza affaticarsi. Al fondo la strada compie un ampio giro attorno a Pian delle Marmotte proseguendo per un buon tratto fino all’indicazione per scendere all’alpeggio della Roussa.
Qui si abbandona la strada per il rifugio Barbara per seguire l’indicazione e la strada sterrata che con una lunga serie di svolte conduce all’alpeggio, dove si scende a Pralapia (2h30min dal col Barant).

Questo anello può essere abbreviato lasciando l’auto nell’ampio parcheggio predisposto poco prima del rifugio Barbara, dove parte la strada per il Col Barant che si percorre sino al bivio per l’alpeggio della Roussa. Scesi al rio si prende la strada per il Foutet salendo al Segnale e poi al colle Barant transitando per l’impegnativo canalino. Si ritorna poi al punto di partenza percorrendo per intero la strada che dal col Barant scende al rifugio Barbara.

APP UTILI PER LA NAVIGAZIONE
Osmand
Maps.me
AllTrails
Fatmap (mappe 3d)

CARTOGRAFIA UTILE
Mappa Escursionistica Fraternali n.7 - Val Pellice - Fraternali Editore

PUNTI D'APPOGGIO

Alpeggio La Roussa
Rifugio Barant
Giardino Botanico Barant

LASCIA IL TUO COMMENTO

Se hai fatto recentemente questa escursione e vuoi segnalare qualcosa di particolare lascia il tuo commento qui sotto per aiutare gli altri a pianificare al meglio la propria gita.